domande Frequenti
Domanda 2/13
Precedente Ritorna alla lista Successivo

Che risoluzione devono avere le mie immagini?

Domanda:
Quale è la risoluzione ottimale per una buona qualità di stampa?

Risposta
Per determinare quale √® la dimensione massima in cui pu√≤ essere stampata una foto con risultati pi√Ļ o meno buoni, bisogna¬†sapere da quanti pixel per pollice (PPI - Pixel per Inch) sar√† composta la stampa.

Sapere da quanti pixel è composta la nostra foto è un operazione abbastanza semplice e non è necessario possedere un programma di fotoritocco per conoscere questo valore.

Nei sistemi operativi windows, è sufficiente avvicinare il puntatore del mouse al file dell'immagine per far apparire un breve riepilogo dei dati dell'immagine compreso il numero di pixel da cui è formata.


Per esempio se abbiamo una foto scattata a 2560 x 1920 pixel (5 megapixel) e vogliamo stampare su un formato 20x30cm dobbiamo dividere il numero di pixel orizzontali per la dimensione orizzontale della stampa (oppure pixel verticali per dimensione verticale della stampa), in questo caso 2560/30= 85,33 e moltiplicare per 2,54 per convertire in pollici il numero risultante è la risoluzione della nostra stampa, in questo caso circa 216PPI (Pixel per pollice) 

Gli standard indicano in 300PPI la risoluzione ottimale per una stampa,¬†questo √® per√≤ un valore indicativo per una foto osservata a circa 20/30 cm. di distanza, quindi per un poster la cui distanza di visione √® notevolmente maggiore, questo valore pu√≤ essere molto pi√Ļ basso,¬†fino a 72PPI per la stampa di un ¬†poster 70x100 che presuppone una distanza di visione di almeno 1/2 metri.

quindi, riassumendo, per valutare la risoluzione di stampa di una vostra immagine, applicate la formula:

numero di pixel orizzontali (o verticali) /dimensione orizzontale (o verticale) della stampa X 2,54 , il risultato è la risoluzione in PPI della vostra stampa.
 
Indietro
Positive SSL